Maggiore sicurezza alle fermate degli autobus

In Italia sono milioni le persone che si servono degli autobus come mezzo pubblico di trasporto per andare a scuola e al lavoro, andare a fare shopping o uscire la sera.

Per quanto gli autobus siano un mezzo di trasporto relativamente sicuro – soprattutto rispetto alle auto e alle biciclette – spesso sono però coinvolti in incidenti che possono avere conseguenze gravi o addirittura mortali.

Un’area di rischio sono le fermate, dove gli autobus si arrestano e ripartono per permettere la salita e la discesa dei passeggeri, spesso in zone urbane molto trafficate.

L’elevato numero di incidenti verificatisi a Londra ha spinto l’assemblea della Greater London Authority, l’ente pubblico che amministra la città, a invocare la realizzazione di maggiori iniziative per migliorare la sicurezza degli autobus. L’assemblea ha sottolineato il fatto che nel 2017 si sono verificati 1231 incidenti, e ha aggiunto: “L’obiettivo di TfL (Transport for London, l’ente governativo che gestisce i trasporti pubblici cittadini) di azzerare il numero di morti entro i prossimi 12 anni non è sufficientemente ambizioso, particolarmente se si tiene conto del fatto che il numero di collisioni è in aumento. Gli sforzi di TfL sembrano per lo più concentrati nell’area delle frenate di emergenza, ma la tecnologia per eliminare gli angoli ciechi esiste già e può essere  montata in retrofit sui veicoli”.

Eliminazione degli angoli ciechi

Guidare un autobus presenta tutta una serie di difficoltà. Oltre alle distrazioni dovute ai passeggeri, i conducenti devono fermarsi e ripartire in sicurezza alle fermate, eseguendo manovre in prossimità di altri veicoli e di ciclisti o pedoni.

Le telecamere di sicurezza per la visibilità degli angoli ciechi e i sensori di rilevamento ostacoli possono essere preziosi ausili per i conducenti, aiutandoli a monitorare cosa succede intorno ai loro veicoli oltre che a bordo dell’autobus.

Il prodotto bestseller di Brigade Backeye®360 consente agli autisti di tenere d’occhio gli angoli ciechi dietro e ai lati dell’autobus per individuare istantaneamente la presenza  sulla strada di altri veicoli, ciclisti o pedoni.

Questo sistema intelligente composto da quattro telecamere è studiato per eliminare gli angoli ciechi e facilitare le manovre a bassa velocità offrendo al conducente una visione completa a 360 gradi del veicolo in un’unica immagine.

Il sistema combina le immagini provenienti da quattro telecamere ultragrandangolari, fornendo una vista panoramica dall’alto del veicolo e dell’area circostante. È uno strumento essenziale per i conducenti di autobus durante le frequenti soste alle fermate, specialmente nelle aree urbane, e contribuisce a ridurre il rischio di collisioni con persone e oggetti e di danni al veicolo.

Brigade Electronics offre anche altri prodotti per migliorare la sicurezza. Il nostro sistema di rilevamento ostacoli a ultrasuoni  avverte il conducente della presenza di persone od ostacoli, mobili o fissi, in prossimità del veicolo. Un segnale acustico e/o visivo lo avvisa della distanza tra il proprio veicolo e un pedone o altro utente della strada.

Tutti i nostri prodotti per la sicurezza veicolare possono essere montati in retrofit sugli autobus e altri veicoli. Siamo orgogliosi del nostro impegno verso la creazione di un ambiente più sicuro per i passeggeri, i conducenti e gli altri utenti della strada.

Se desiderate maggiori informazioni sulla nostra gamma di prodotti per la sicurezza veicolare, non esitate a contattarci. Saremo lieti di assistervi.

Tags

Year