All'avanguardia della sicurezza globale

Chris Hanson-Abbott fondò Brigade nel 1976: l’ispirazione gli era venuta dopo aver udito uno strano segnale acustico proveniente dal retro di un camioncino su una via di Tokyo.

All’epoca il Giappone era l’unico paese ad aver affrontato il problema della sicurezza delle manovre di retromarcia, ma in seguito all’introduzione in Gran Bretagna della legge sulla salute e sicurezza sul luogo di lavoro (Health & Safety at Work Act) e in considerazione del fatto che, già allora, i veicoli erano causa di un gran numero di incidenti mortali, Chris decise che era necessario un cambiamento.

Con il sostegno della Society of Motor Manufacturers and Traders (SMMT), Brigade lanciò il suo primo allarme per la retromarcia al Commercial Vehicle show di Londra nel 1976. Il prodotto suscitò reazioni contrastanti. La stampa era incuriosita, ma le case automobilistiche e i proprietari di flotte erano meno entusiasti: Brigade non vendette un singolo apparecchio. Come se non bastasse, a seguito della pubblicità suscitata, il Ministero dei Trasporti britannico annunciò che gli allarmi per la retromarcia violavano le normative relative alla costruzione e all’uso dei veicoli, ed erano quindi illegali.

Ma Chris non si lasciò scoraggiare e continuò imperterrito nella sua missione di migliorare la sicurezza sulle strade e nei cantieri. Si impegnò a cambiare la mentalità dei potenziali clienti e fece incessanti pressioni sul Governo affinché modificasse le normative, finché la sua vision iniziò ad essere presa seriamente. Ma ci vollero altri due anni prima che Brigade riuscisse a vendere il suo primo allarme a una prestigiosa azienda di trasporti pubblici britannica, e ne passarono molti altri prima che il problema della sicurezza stradale e in cantiere venisse affrontato in modo adeguato. Oggi i sistemi di sicurezza sono universalmente accettati come una dotazione essenziale per i veicoli commerciali e le macchine operatrici, e questa svolta ha indubbiamente avuto un ruolo importante nel salvare molte vite.

Grazie all’esperienza e al know-how acquisiti sin da quei primi anni, Brigade vanta oggi un’impareggiabile competenza in merito ai problemi che si trovano ad affrontare i clienti e il settore.

Brigade era, e rimane tuttora, saldamente all’avanguardia del proprio settore, sia per lo sviluppo di nuovi prodotti, sia per l’apertura o l’educazione di nuovi mercati in tutto il mondo.

La vision dell’azienda non è cambiata: rendere le strade e i cantieri più sicuri per tutti.